Una lunga marcia in bicicletta per ricordare Paolo Borsellino, magistrato simbolo insieme a Giovanni Falcone della lotta alla mafia. Borsellino venne ucciso venticinque anni fa, il 19 luglio, in via D'Amelio a Palermo dall'esplosione di un'autobomba. Per commemorare l'attentato mafioso, domenica 25 giugno da Milano è partita una ciclostaffetta che arriverà nel capoluogo siciliano proprio il 19 luglio. I ciclisti stanno attraversando tutta l'Italia e ieri hanno fatto tappa a Terracina. Ad attendere i partecipanti presso la "spiaggetta" di Levante c'era un gruppo di persone tra cui l'associazione "Demetra" che ha curato l'allestimento del punto di sosta, e una rappresentanza locale del Partito democratico col segretario Daniele Cervelloni, il capogruppo in Consiglio Alessandro Di Tommaso e l'ex sindaco Vincenzo Recchia. Un momento di condivisione e supporto, un modo per ricordare e difendere la memoria.