Musica alta fino a tarda notte, residenti inferociti e raffica di segnalazioni alle forze dell'ordine. La movida ha iniziato ad agitare le notti terracinesi, in particolare quelle del venerdì e del sabato quando si concentra il turismo "mordi e fuggi" che continua ad andare per la maggiore. Come da ordinanza comunale, i locali possono intrattenere i propri clienti con musica e spettacoli vari fino alle tre del mattino. Stesso orario per la somministrazione di bevande alcoliche. Ma secondo i residenti si va ben oltre, almeno stando alle segnalazioni giunte alle forze dell'ordine fino a notte fonda. Le proteste sono sempre le stesse: musica anche negli orari consentiti ma a volume troppo alto, schiamazzi, disturbo alla quiete pubblica. Famiglie con bambini, anziani, non sempre è facile far convivere le due situazioni nel centro cittadino.  Altro aspetto riguarda la somministrazione di bevande alcoliche. Anche sulla base delle segnalazioni, saranno intensificati i controlli per il rispetto della normativa in vigore sia per quanto riguarda l'emissione di musica che per la somministrazione di alcol.