Pienone in centro a Nettuno per assistere alla storia del Nettuno Baseball. Un evento a cui cittadini e villeggianti hanno risposto presente affollando il piazzale Le Sirene per il convegno organizzato dall'associazione culturale Nettuno Olim Antium, in collaborazione con il Bar del Baseball e curato dal giornalista sportivo Mauro Cugola. Un excursus attraverso testimonianze esclusive, foto d'epoca e filmati inediti partito da una semplice domanda: Perché Nettuno è la città del baseball? Mauro Cugola ha iniziato il suo racconto dallo sbarco alleato del 1944 che ha portato sul litorale i soldati americani che sulle spiagge nettunesi, nei pochi momenti di tranquillità, tiravano fuori mazze e palline e improvvisavano partite in spiaggia attirando la curiosità di tutti i nettunesi a cui la guerra aveva lasciato solo macerie, che si sono avvicinati a questo sport e lo hanno abbracciato, facendolo diventare parte integrante della comunità. Poi il racconto della prima squadra, dei successi degli anni '50 con gli imbattibili "Nove uomini d'oro" troppo forti per tutti, così forti da essere esclusi dal campionato 1958, assieme a Roma e Lazio, che a fine stagione affrontarono il vincitore del campionato, il Milano, nel "Torneo d'oro" in cui Nettuno trionfò vincendo tutte le partite. Un viaggio appassionante tra i campioni e le loro storie degli anni '80 fino a giungere ai successi degli anni '90 e alla storia più recente. Un lunedì sera tra sport e tradizione che ha visto un piazzale pieno ed entusiasta, a dimostrazione che il baseball a Nettuno è un richiamo per tutti, anche per i turisti.