Torre Olevola è in vendita: asta pubblica con aggiudicazione al miglior offerente. A promuoverla è la Fondazione Gaslini di Genova, certa di avere tutte le carte in regola per attestare la proprietà dell'immobile. Ma ieri, appresa la notizia, un privato ha contattato la redazione sostenendo dal suo canto di avere una sentenza che lo indica come possessore per usucapione. E afferma: «Ci sono ancora delle cause in piedi, quale vendita? C'è una sentenza che ci ha riconosciuto l'usucapione dell'immobile». Al momento anche il Comune di San Felice Circeo sta cercando di ricostruire l'intera vicenda. Operazione tutt'altro che facile, visto che si sono susseguiti innumerevoli ricorsi e sentenze dagli anni Settanta ad oggi.
Dalla Fondazione Gaslini, interpellati sulla vicenda, si sono detti sicuri. «C'è un decreto del Presidente della Repubblica che autorizza la vendita e ci sono diverse sentenze. Abbiamo anche rallentato la procedura in attesa dell'ultima pronuncia dei giudici, arrivata qualche mese fa a seguito di impugnazione della sentenza di primo grado del 2008 pronunciata dal Tribunale di Latina, sezione distaccata di Terracina».

L'articolo completo su Latina Oggi in edicola e in edizione digitale