Scuola e Comune possono avviare un percorso condiviso fatto di idee e progetti quando c'è voglia di lavorare insieme E a Cisterna questo percorso sembra essere iniziato. Si è tenuto infatti questa mattina, nella sala biblioteca dell'Istituto superiore Ramadù di Cisterna, un incontro promosso dalla dirigente Anna Totaro finalizzato a rendere noti i risultati di alcuni progetti nati e realizzati grazie alla collaborazione tra l'istituto scolastico e l'amministrazione comunale. Alla presenza degli alunni del Liceo classico e dei loro genitori, la dirigente Totaro, il sindaco Eleonora Della Penna, i docenti Francesca Santinelli, Caterian Pagano e Rita Contucci, hanno illustrato alcuni dei progetti realizzati con gli studenti soggetti attivi nella promozione e valorizzazione del territorio.


Tra questi certamente il progetto alternanza scuola-lavoro che, in collaborazione con il FAI, ha consentito l'apertura al pubblico di Palazzo Caetani, o anche il progetto ArtPlanner Scuole con un documentatissimo sito internet sui monumenti, storia, bellezze paesaggistiche di Cisterna con una versione anche in lingua inglese.
L'amministrazione comunale, oltre alla collaborazione, ha anche coinvolto alcuni studenti dell'istituto scolastico nel progetto "E-state a palazzo" finanziato dalla Regione Lazio per l'attivazione di un sportello turistico attivo all'interno di Palazzo Caetani con visite accompagnate nei fine settimana fino a tutto settembre.
Una proficua collaborazione che proseguirà nel tempo con nuove proposte e attività.
"In questi due anni – ha detto la dirigente Totaro – le iscrizioni all'indirizzo umanistico sono cresciute molto proprio grazie a questa apertura verso il territorio e soprattutto verso enti e associazioni locali anticipando ciò che recentemente la normativa ha indicato. Ho trovato grande disponibilità da parte dell'amministrazione comunale come pure grande è stata quella di alcuni docenti che ringrazio per l'impegno e le proposte che stanno offrendo anche per l'anno scolastico appena iniziato".
"Oggi, insieme alla preside e ai docenti del Ramadù – ha commentato il sindaco Eleonora Della Penna – abbiamo raccontato a genitori e allievi le importanti iniziative realizzate grazie alla preziosa collaborazione tra amministrazione comunale e scuola. Iniziative che hanno coinvolto i ragazzi in progetti per il rilancio culturale della nostra città e della nostra storia. Palazzo Caetani, grazie anche a queste iniziative, è tornato ad essere vivo e visitato da migliaia di persone. Ai ragazzi appena entrati nell'istituto superiore abbiamo parlato dell'importanza di una buona scuola fatta di contenuti e cultura che si intrecciano col territorio e lo valorizzano. Progetti che proseguiranno anche in questo anno scolastico e che sono stati inseriti nel piano dell'offerta formativa dell'istituto".