Nuova emergenza all'ospedale San Giovanni di Dio di Fondi per la carenza di personale. È stato ridotto nei giorni scorsi l'orario del laboratorio analisi, che fino a qualche giorno fa svolgeva le 12 ore, dalle 8 alle 20, e che invece a partire da lunedì 9 sarà aperto solo dalle 8 alle 14. Il motivo sarebbe da attribuirsi alla scadenza di alcuni contratti a termine di altrettanti tecnici di laboratorio, conclusi il 30 settembre scorso e non rinnovati dopo quasi tre anni. Quattro, per l'esattezza, le risorse che hanno concluso il loro lavoro tra gli ospedali di Terracina e Fondi. Ma se a Terracina sembra che la cosa sia stata risolta con l'assunzione di due nuove figure a tempo indeterminato, a Fondi una disposizione di questi giorni ha modificato gli orari della presenza tecnica riducendo di fatto il servizio. Fino ad oggi infatti viene garantita la presenza dalle 8 alle 20. Già da domani, però, giorno festivo, l'invito è a chiamare l'Unità complessa per i trasferimenti ospedalieri, che procederà al trasporto all'ospedale di Terracina dei campioni urgenti. Da lunedì le cose cambiano. Per tutto il mese d'ottobre, nei giorni feriali, il laboratorio analisi farà orario 8-14, mentre sarà chiuso nei giorni festivi e sarà necessario per le restanti ore ricorrere all'Unità complessa dei trasferimenti ospedialieri per l'analisi dei campioni.

I motivi della riduzione di orario sarebbero da attribuirsi proprio al mancato rinnovo del contratto al tecnico che ha operato fino al 30 settembre. Personale formato, che ora sarà da sostituire. L'Asl nei giorni scorsi ha prorogato i contratti estivi degli infermieri, stabilizzato sei tecnici di radiologia ma sui tecnici di laboratorio ha deciso di non prorogare fino almeno dicembre i contratti. Qualcuno di questi, peraltro, compiendo tre anni di servizio avrebbe potuto usufruire del decreto Madia, che prevede per chi ha superato i 36 mesi di lavoro nel 2018, un percorso di stabilizzazione. Sarà ora da capire come far fronte alla sostituzione.