«Sono la mamma di Gabriele, insieme a mio marito e mia figlia voglio ringraziare tutte le persone che con un pensiero o una preghiera lo ricordano. Dimostrare il bene verso un ragazzo mai conosciuto può essere solo di animi buoni, profondi ed elevati». Inizia così la lettera della signora Monica Magnani Orlandi, letta nella messa in suffragio celebrata ieri a Terracina, ad un mese dalla tragedia dell'Air Show. A leggerla, il sindaco Nicola Procaccini, come pubblicato nel video della pagina "Sei di Terracina se"

Un momento di estrema commozione, quello che si è vissuto nella chiesa di San Domenico Savio, alla pronuncia delle parole della signora Orlandi, apparse così vicine ai presenti seppure scritte chilometri lontano, a Cesena, città natale di Gabriele. «Gabriele non era solo un professionista preparato e coscienzioso - prosegue la missiva - ma un giovane con qualcosa di unico: solare, presente con chi ne avesse bisogno, gioioso, confusionario, sempre in movimento, mai selettivo nelle amicizie ma soprattutto semplice.  «La sua mancanza è terribile, e proviamo un dolore che toglie il fiato. Confidiamo nella preghiera di tutti per aiutarci ed aiutarlo a percorrere la sua nuova strada. Grazie di cuore - la conclusione - da parte di una mamma che avrà sempre una parte di sé nelle acque azzurre del vostro mare».