Come ogni anno, nel pomeriggio del giorno di Ognissanti, Sermoneta ha voluto ricordare tutti i Caduti con una processione che, dalla Cattedrale di Santa Maria Assunta in Cielo, ha raggiunto il cimitero. In particolare, guidati dal parroco don Leonardo Pompei, i fedeli e le autorità presenti hanno partecipato alla Via Crucis, prima della benedizione delle tombe e della deposizione di una corona d'alloro nel camposanto, trasportata in processione dai membri della locale Sezione dell'Associazione nazionale carabinieri.
Proprio questi ultimi, come accade da cinque anni, hanno poi deposto un fiore sulla tomba di ogni militare defunto o dei familiari di carabinieri o appartenenti alle forze armate sepolti a Sermoneta. E non è tutto. «Attraverso la convenzione sottoscritta con il Comune di Sermoneta - ha spiegato il presidente della locale Sezione Anc, Maurizio Negrini - deporremo una corona d'alloro davanti al monumento ai Caduti anche domenica 5 novembre, in occasione della festa dell'unità nazionale».