Uno sportello in grado di far incontrare domanda e offerta di lavoro. Questo l'obiettivo della giunta di Carlo Medici che con la delibera di ieri ha tracciato le linee guida per l'istituzione di uno sportello lavoro-formazione e la creazione di un incubatore startup. Una progettualità nata sopratutto dalla necessità di creare una maggiore occupazione, specie tra le categorie più fragili sul mercato del lavoro, cioè i giovani e le persone di media età che devono riqualificarsi professionalmente. Una sinergia tra la delega alle politiche giovanili e le attività produttive che vuole mettere il Comune di Pontinia al centro del dialogo tra imprese e giovani del Territorio creando i presupposti per un'occupazione qualificata e di qualità. "Sfrutteremo tutte le risorse, anche quelle provenienti dai bandi sulla formazione in modo tale da rispondere alle esigenze del Territorio e sopratutto alla domanda di lavoro da parte dei cittadini. Non più una visione basata solo sulle concessione di sussidi e contributi, ma qualcosa che aumenti l'auto-occupabilità e la capacità di mettersi in gioco professionalmente attraverso specializzazioni che facciano accedere a redditi adeguati, fornendo alle imprese locali manodopera specializzata. Oltre a questo vogliamo incentivare ulteriormente la creatività dei giovani istituendo un incubatore di start up comunale, premiando le idee migliori attraverso un sostegno nelle fase iniziali d'impresa" queste le parole del Sindaco Medici sull'iniziativa, che ora entrerà nella fase organizzativa.