E' stato convocato per venerdì 10 novembre un tavolo in Regione Lazio per discutere della chiusura del punto Coop a Terracina, deciso dalla Unicoop Tirreno con termine ultimo delle attività all'11 novembre. Dopo l'annuncio di scioperi, sit-in e assemblee da parte delle organizzazioni sindacali e la solidarietà espressa ai lavoratori dal governatore del Lazio Nicola Zingaretti, con una nota il consigliere regionale Enrico Forte annuncia la convocazione: «La Regione scende in campo in prima persona a tutela dei lavoratori del punto vendita Unicoop di Terracina per scongiurare i 32 licenziamenti attraverso l'individuazione di una soluzione alternativa», si legge in una nota. «La convocazione da parte dell'amministrazione regionale e dell'assessore al lavoro Lucia Valente di un tavolo regionale attorno al quale far sedere rappresentanti sindacali e azienda, tavolo che si terrà venerdì 10 novembre, - sottolinea Forte - è la prima concreta e tempestiva risposta alle legittime istanze dei dipendenti. L'idea è quella di individuare un percorso alternativo alla chiusura del punto vendita esaminando le eventuali proposte di acquisizione dell'attività da parte di gruppi già affermati nel settore alimentare, ipotesi che consentirebbe di salvaguardare i 32 posti di lavoro».