Prosegue, ad Ardea, il lavoro della Consulta per il superamento dell'handicap. Il presidente del gruppo, Barbara Tamanti, ha infatti aggiornato la cittadinanza sulle attività attualmente in corso. «Crediamo utile una conoscenza approfondita dell'esistente sul nostro territorio in materia di presenza di casi di disabilità - ha spiegato la presidente -, perché questo torna utile a comprendere le priorità che Ardea deve darsi in merito agli interventi, soprattutto sulla base dei piani sociali di zona».
Non è tutto: «Abbiamo sempre sostenuto che, anche con la buona volontà, si possono avviare progetti e iniziative rivolti alla fascia dei cittadini con disabilità e ci auguriamo che questa fase delicata e critica sul piano economico - ha aggiunto Barbara Tamanti - non ricada in modo massiccio proprio sulle nostre famiglie che, come noto, pagano per prime le cosiddette razionalizzazioni. Ci scrivono genitori preoccupati per ulteriori tagli sulla scuola: non possiamo che unirci alla loro preoccupazione e farci promotori del rispetto di piccoli accorgimenti relativi alla legge che ci tutela. Certo, il nostro campo d'azione è limitato alla proposta, ma già ieri siamo venuti conoscenza che nessun centro estivo è previsto per l'estate 2018».