Sono giorni caldi a Nettuno attorno alla Poseidon. Dopo le dimissioni del presidente Gianluca Cesarini sono stati segnalati in azienda episodi anomali, con figure che assumevano comportamenti quasi dirigenziali arrivando anche a minacciare assegnazioni indesiderate ad alcuni dipendenti. Una situazione di tensione quotidiana che è stata segnalata ai sindacati e all'amministrazione comunale che, indiscrezioni ci dicono, ha subito posto un freno a questa situazione.
Non solo. I malumori e le segnalazioni ricevute, hanno portato alla decisione di avviare verifiche di legge su ognuna delle posizioni contrattuali in essere, da quelle di base a quelle apicali. I sindacati hanno avuto dall'amministrazione a 5 Stelle ampie rassicurazioni sul rispetto degli accordi e sul fatto che non verranno tollerati atteggiamenti che non siano perfettamente rispondenti a quelli previsto dai dipendenti pubblici.
A breve il nuovo Presidente prenderà in mano la situazione e avrà il compito di gestire l'organizzazione del lavoro e il personale secondo le esigenze del Comune, in questa fase delicata di passaggio dal contratto commercio al contratto multiservizi.