Non sarà presente fisicamente Nè per cantare né per fare il dj set, ma il cantautore di Latina Calcutta incasserà dall'amministrazione comunale di Bologna 5 mila euro per fare una playlist di canzoni che saranno suonate in piazza Maggiore. Una vicenda che sta scatenando polemiche a Bologna in quanto la cifra corrisposta all'artista pontino sembra eccessiva.  Calcutta selezionerà alcune canzoni  che verranno riprodotte dagli altoparlanti della T pedonale e di piazza Maggiore dalle 23,30 alle 00,30. Cachet da  5000 euro, "comprensivi anche della promozione del Capodanno bolognese sui suoi canali social", spiega l'assessore Bruna Gambarelli. La manifestazione Capodanno diffuso  avrà un costo complessivo che s'aggira sui 110mila euro