Prime risposte ufficiali sulle scuole, ma non per quanto riguarda la situazione del plesso della Migliara 48. Se ne è parlato nel corso della commissione Pubblica istruzione che si è riunita ieri mattina a Pontinia. Presenti il presidente Franco Pedretti, i componenti Simone Coco e Valterino Battisti, nonché l'assessore ai Lavori pubblici Giovanni Bottoni, il delegato alla Scuola Maria Rita D'Alessio e il consigliere di minoranza Daniela Lauretti. Tra il pubblico, numerosi genitori degli studenti, preoccupati soprattutto per le nuove iscrizioni nel plesso della Migliara 48, chiuso a causa delle crepe. A volere la commissione di ieri sono stati i consiglieri di minoranza Coco e Lauretti e il presidente Pedretti. L'assessore Giovanni Bottoni ha dichiarato che entro fine mese saranno eliminati i ponteggi attorno al plesso della "don Milani" e poi entro marzo saranno ultimati anche i lavori alla "Manfredini". Qui nella giornata di ieri, conclusi gli interventi all'interno del plesso, i ragazzi sono regolarmente tornati in aula per le lezioni. Molte meno certezze, invece, per quanto riguarda il plesso della Migliara 48. Da settembre la scuola è chiusa e gli alunni sono stati temporaneamente trasferiti a Quartaccio. Il Comune nei giorni scorsi ha affidato gli incarichi tecnici per le ricognizioni sia sul terreno che sui materiali di costruzione e ieri mattina società e geologo erano al lavoro. L'assessore Bottoni ha parlato di una decina di giorni per le perizie, mentre il caposettore dei Lavori pubblici, l'ingegnere Corradi, ha riferito che ci vorrà fine febbraio o forse metà marzo.