Nei giorni scorsi, a Nettuno, il dirigente del settore Ambiente - Benedetto Sajeva - ha firmato la proroga tecnica dell'appalto alla ditta Tekneko per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani. In particolare, considerato che la gara per il nuovo affidamento è ancora in corso, il dirigente ha stabilito che, fino al prossimo 31 marzo, sia la ditta abruzzese che già gestisce il servizio a occuparsi dello stesso, per un corrispettivo economico di 1.566.415,86 euro.

Vale la pena ricordare, in questa sede, che la Tekneko è stata scelta dopo una procedura d'urgenza decisa dal Comune la scorsa estate, quando l'ente ha scelto di non avvalersi più dei servizi della Ipi srl, società vincitrice dell'appalto in questione. L'affidamento alla Tekneko, in base agli atti di qualche mese fa, doveva terminare lo scorso 31 dicembre: invece, la mancata conclusione della nuova gara d'appalto ha portato alla proroga.