Ora la vicenda giudiziaria sulla proprietà di buona parte del lungomare di Sabaudia, compresa l'area delle dune su cui sorgono le ville di parecchi vip, è ormai archiviata. La seconda sezione civile ha messo una volta per tutte la parola "fine" a un contenzioso che andava avanti da più di cinquant'anni. Per il Comune di Sabaudia resta invece un'altra grana da affrontare: quella delle spese legali.
Tra l'appello e la pronuncia dei giudici di legittimità, al netto degli onorari del legale che ha assistito l'Ente, la vicenda ha gravato e grava sulle casse pubbliche per una cifra che si attesta agevolmente attorno agli 800mila euro. Nel 2013, il Consiglio comunale di allora è stato chiamato a riconoscere numerosi debiti fuori bilancio. Tra questi figuravano anche 592mila euro circa relativi al giudizio di secondo grado per il contenzioso sulle dune di Sabaudia.