Il Comune dovrà mettere mano al più presto alla questione dei vigili urbani. I due concorsi indetti per fornire un totale di quindici agenti a supporto della pianta organica disponibile, ridotta a poco più di 20 vigili urbani, tra legge 104, ferie, permessi e malattie sempre in difficoltà, rischiano di essere invalidati dal Tar. Un'ipotesi da tenere in seria considerazione dopo i ricorsi presentati da candidati e aspiranti tali, rimasti fuori dalle selezioni. E' attualmente sospesa l'efficacia degli atti dell'avviso che riguarda l'assunzione di 10 vigili urbani stagionali. Il Tar, in attesa di pronunciarsi nel merito, ha accolto l'istanza di sospensiva chiesta dai ricorrenti, che contestano il requisito della "residenzialità" dei candidati inserito nel bando. In buona sostanza i 10 agenti stagionali, che dovrebbero entrare di nuovo in servizio per la stagione estiva e per ogni esigenza straordinaria per una durata di 5 mesi, sono attualmente "congelati" e se a giugno, data della sentenza, il Tar dovesse validare le ragioni dei ricorrenti, sarebbero fuori gioco.

A questa situazione si aggiunge quella dei 5 vigili urbani da assumere a tempo determinato con contratto part-time. Qui la questione è diversa ma non meno delicata. Il Comune inizialmente aveva previsto il reclutamento attraverso l'uso di graduatorie vigenti di altri enti municipali. Un modo per risparmiare e per fare in fretta. Ma poi con un'altra delibera, ci ha ripensato e ha optato per un concorso pubblico. Contro questa decisione e contro le motivazioni poste alla base, hanno presentato ricorso alcuni vigili urbani idonei della graduatoria di Sperlonga, già operativi per diversi anni proprio a Terracina. Anche qui c'è una richiesta di sospendere tutti gli atti, con risarcimenti a corredo.

In attesa che si definscano i ricorsi il problema del personale in dotazione alla polizia locale è imminente. Proprio di recente, nel corso della "cessione" di un vigile urbano agli uffici amministrativi in via definitiva, il Comune si rassicurava sul fatto che che il Comando di polizia locale può contare "su n.10 agenti stagionali" e "sull'imminente assunzione di ulteriori n. 5 agenti a tempo indeterminato part-time". Quindici, appunto. Ma di fronte ai due ricorsi pendenti, forse non è proprio così.