L'obiettivo è quello di arrivare a luglio con una fiera ordinata per la festa di Sant'Anna.
Questo quantomeno lo scopo che l'amministrazione comunale di Pontinia vuole perseguire con il nuovo regolamento, discusso ieri dalla commissione Commercio presieduta da Valterino Battisti.
Alla bozza iniziale trasmessa ai componenti sono state già apportate alcune modifiche.
Presenti all'incontro tutti i commissari (Giovanni Bottoni, Massimo Mantova, Simone Coco e Daniela Lauretti) e il delegato al Commercio Fernando Ronci.
La bozza di regolamento passerà ora al vaglio della commissione Statuti e regolamenti, dopodiché sarà il turno del Consiglio comunale.
Lo scopo, si diceva, è quello di fare ordine.
In passato, infatti, in più di qualche occasione la disposizione delle bancarelle ha dato vita a polemiche e scontri.
Ed è questo ciò che il nuovo regolamento vuole evitare.
Non solo: appare sempre più necessario andare a definire con norme certe l'utilizzo di questi spazi, particolarmente richiesti durante la festa di Sant'Anna, particolarmente sentita a Pontinia.
Ma cosa prevede (quantomeno nella bozza) questo regolamento? Le idee sono molte.
Innanzitutto si mette nero su bianco quali saranno le aree su cui verranno posizionate le bancarelle: via Battisti, via Giulio Cesare (tratto tra angolo via Marconi e piazza Pio VI), via Napoli, via Marconi, viale Italia (tratto tra piazza Indipendenza e angolo via Lazio), via Cavour e via Sardegna.
Per le assegnazioni dei posteggi (sono di 40 metri quadrati, ma è possibile richiederne anche la metà) agli ambulanti sarà redatta una graduatoria e la durata delle concessioni, salvo modifiche, è quinquennale.
Ora non resta che attendere la convocazione della commissione Statuti e Regolamenti.