L'erosione costiera preoccupa sempre più, specie ora che si torna a parlare del nuovo porto di Anzio.
Il segretario del Pd di Sabaudia Amedeo Bianchi ha quindi deciso di inviare un esposto all'Autorità nazionale anticorruzione di Raffaele Cantone.
«Un primo passo di vigilanza» ha detto a margine il candidato dem alla Regione Lazio.
«A seguito delle eclatanti dichiarazioni del Presidente della Capo D'Anzio dice Bianchi in una nota -, abbiamo dovuto accelerare la presentazione del ricorso all'Anac di Raffaele Cantone per confutare immediatamente le sue affermazioni, vero e proprio campanello d'allarme per tutto il litorale pontino.
In esecuzione del punto più qualificante del nostro programma elettorale, congiuntamente con Ialongo e Carelli, assistiti dagli avvocati Curatolo e De Magistris, abbiamo presentato l'esposto all'Anac contro la realizzazione del porto di Anzio come approvato ai tempi della Presidente Polverini».
Secondo i rappresentanti del Partito democratico di Sabaudia «non c'è più tempo da perdere».
A preoccupare, come accennato, è la realizzazione di nuove opere in mare, che potrebbero accentuare e aggravare il fenomeno erosivo ben visibile su buona parte della costa di Sabaudia.
Basti pensare ai problemi causati dalle mareggiate, che negli anni passati sono arrivate a colpire anche diverse attività presenti sul lungomare, determinando talvolta danni anche piuttosto ingenti.
«Come primo firmatario dell'ordine del giorno in consiglio comunale, poi approvato all'unanimità dall'intero consiglio comunale del 22 luglio 2005, al fine di batterci contro il molo del porto di Anzio, spiega Amedeo Bianchi ho sentito il dovere dell'esposto all'Anac, come primo urgente passo attestante la vigilanza della città su un tema vitale per le presenti e future generazioni.
Non lasceremo nulla d'intentato sollecitando tutte le istituzioni e le forze interessate a raccordarsi per un'azione efficace.
La nostra richiesta conclude è di una moratoria per un confronto tecnico scientifico che è mancato ai tempi dell'approvazione del nuovo porto di Anzio».