Un ufficio ad hoc per gestire i procedimenti disciplinari dei dipendenti. L'atto è stato varato nei giorni scorsi dalla Giunta municipale di Sabaudia, che ha nominato quali componenti il segretario generale, la dottoressa Sara Macera e il dottor Piero Rossi. Uno degli obiettivi, come si legge all'interno dell'allegato alla delibera, è quello di «ripristinare la legalità all'interno degli uffici», ma anche quello di accertare eventuali condotte omissive o commissive da parte del personale. Questo anche per prevenire comportamenti pregiudizievoli per l'Ente. L'ufficio provvedimenti disciplinari si occuperà di sanzioni superiori al rimprovero verbale, per cui di quelle che vanno dal rimprovero scritto al licenziamento con preavviso. Oltre a queste due misure, in ordine crescente di gravità, esistono: la multa con importo non superiore a quattro ore di lavoro, la sospensione dal lavoro e dalla retribuzione per un massimo di dieci giorni, la sospensione dal lavoro e dalla retribuzione per un periodo compreso tra 11 giorni e sei mesi. I procedimenti dovranno essere definiti in massimo 120 giorni.