La dismissione delle società partecipate della Provincia entra nel vivo. L'ente di via Costa, guidato per queste ultime settimane dal vicepresidente Giovanni Bernasconi, ha dato il via libera all'asta pubblica di cessione delle azioni di Compagnia dei Lepini, IMof di Fondi e Palmer. Tre delle varie società di cui l'ente provinciale ancora conserva pacchetti azionari. Una decisione resa necessaria dalla normativa nazionale che invita gli enti locali proprio a dismettere questo tipo di partecipazioni. La decisione risale al 2015 quando il Consiglio provinciale deliberò modalità e tempi di attuazione della dismissione di tutta una serie di società partecipate dall'ente.
Le determine firmate dal dirigente Francesco Carissimo che danno il via all'indizione delle aste di vendita, sono state pubblicate ieri sull'albo pretorio della Provincia. L'ente uscirà dunque da alcune delle società in cui aveva una partecipazione e le più importanti sono certamente Compagnia dei Lepini, IMof e Palmer. In tutti e tre i casi i possibili acquirenti del pacchetto azionario sono ben identificati.
La Compagnia dei Lepini, ad esempio, riunisce i paesi montani e svolge l'attività di promozione turistica integrata. La partecipazione azionaria della Provincia è pari al 6,18% e ha un valore di circa 16 mila euro. La procedura è riservata a: I Comuni della XIII e XIV Comunità Montana, le Camere di Commercio di Latina e Roma, la Provincia di Roma, eventuali enti pubblici che abbiano tra le loro finalità il perseguimento degli scopi della società. Il termine per le domande è fissato per le ore 12 del 15 maggio prossimo.
Più cospicuo il valore del pacchetto azionario della società Imof.
In questo caso la Provincia detiene il 2,43% delle azioni che hanno un valore di 414.149 euro. I possibili acquirenti sono Regione Lazio, Comune di Fondi, Camera di Commercio di Latina, Mof Spa e società Consortile per la gestione del Centro Agroalimentare all'ingrosso di Fondi.
In vendita anche le azioni del Palmer, acronimo di Parco Scientifico e Tecnologico Lazio Meridionale. In questo caso la Provincia detiene il 13,07% delle quote pari a 85.542 euro di valore. Per Palmer la vendita all'asta è rivolta «a soggetti interessati al perseguimento dello scopo sociale» che, stando alla mission di Palmer, è «disciplinare, coordinare e sviluppare attività mirate alla promozione, realizzazione e gestione della ricerca, della sperimentazione e della diffusione di innovazione scientifica, tecnologica ed organizzativa, nonché azioni volte alla tutela ambientale, alla formazione delle risorse umane ed alla qualificazione di sistemi aziendali e di prodotti».
Il termine per le domande è fissato per le ore 12 del 15 maggio prossimo.