La riqualificazione e la promozione territoriale possono passare anche attraverso lo sport. Questa l'idea alla base di un progetto di cui si parla da tanti anni: la cittadella dello sport di Molella. Ora i comitati "Molella in festa" e il comitato di frazione di Molella, Palazzo e Mezzomonte sono decisi ad andare avanti e nei giorni scorsi hanno presentato uno studio di fattibilità, redatto dall'architetto Massimo Cerasoli, che sarà depositato in Comune. L'idea è quella di realizzare un parco sportivo polivalente per superare la frammentarietà e scarsa omogeneità di quanto esistente. «La realizzazione di un parco sportivo come quello di Molella, Mezzomonte e Palazzo andrebbe a costituire – si legge nelle premesse – un polo sportivo di notevole richiamo su una vasta porzione del territorio del basso Lazio». L'idea è quella di un complesso con due piscine, una struttura coperta polivalente, campi di bocce, pista di atletica, campo da calcio, alloggi per gli atleti, un'area parcheggio con rimessaggio barche. Il tutto collegato con percorsi pedonali alberati.
Si tratta di un progetto ambizioso, per il quale occorre reperire le necessarie risorse finanziarie. E, qualora il Comune decidesse di portarlo avanti, la strada da percorrere sarebbe quella dei finanziamenti da parte di altri enti o un progetto di finanza.