Mentre buona parte della politica di Formia è concentrata sulle elezioni si è consumato uno scontro sulle nomine del Parco Riviera di Ulisse proprio in danno del Comune di Formia, che ora però potrebbe approdare davanti al Tribunale amministrativo. E prima ancora finire dentro un'interrogazione regionale, già in qualche modo annunciato da Stefano Parisi.
Tutto ruota attorno alla recentissima nomina dei membri del consiglio direttivo della comunità del Parco, avvenuta qualche giorno fa senza il voto della città che occupa la quota più importante del territorio incluso nel parco, Formia appunto. Il verbale della riunione che ha preceduto le nomine racconta di uno scontro neppure troppo velato. All'inizio dei lavori è stato proprio il delegato del commissario Maurizio Valiante, ossia il dirigente di Settore Maurizio Ottaviani a chiedere un breve rinvio delle nomine nel consiglio direttivo, il tempo di avere un nuovo sindaco e relativo consiglio comunale in grado di stare nel Parco con una rappresentanza politica. Proposta ignorata.