I bambini della scuola dell'infanzia "Marcello Zei" saranno ospiti del plesso "Giovanni Cena" finché non saranno effettuati tutti gli accertamenti necessari per decretare la completa agibilità dell'edificio. L'immobile, si ricorderà, è stato chiuso con un'ordinanza del sindaco Giuseppe Schiboni, emessa a scopo precauzionale dopo che un docente, all'uscita da scuola, ha sentito un rumore sospetto. Un episodio che ha destato preoccupazione e che ha fatto subito correre ai ripari. Dal lunedì successivo - i fatti risalgono al sabato precedente -, infatti, la scuola è rimasta chiusa. Come spiega l'assessore Felice Capponi, che detiene anche la delega alla Scuola, sono stati effettuati dei primi accertamenti. Ad occhio non sembrano esserci particolari problematiche, ma, trattandosi di un luogo che ospita i bambini, saranno svolti ulteriori accertamenti diagnostici. Verrà ispezionato il sottotetto per capire cosa possa aver causato quel rumore sospetto e per avere la certezza, insomma, che non vi siano problemi di alcun tipo. Dopodiché, ottenuta tutta la certificazione necessaria, la scuola potrà riaprire i battenti. È chiaro che non si tratta di una procedura che si potrà concludere in pochi giorni. La burocrazia non è rapida. Motivo per cui si è pensato a una soluzione alternativa. I bambini della scuola dell'infanzia "Marcello Zei" saranno quindi ospitati da lunedì 11 giugno a Colonia Elena fino alla fine dell'anno scolastico, che per loro è fissato al 30 giugno.