Dopo la promessa di sistemare l'incrocio pericoloso tra via Carano e via Giannottola, il consigliere comunale e provinciale di Aprilia Valore Comune Vincenzo La Pegna, ha rispettato la parola data. Ieri mattina i tecnici e la ditta incaricata dalla provincia hanno avviato l'intervento di messa in sicurezza di uno degli incroci più pericolosi tra quelli presenti in periferia.
"Continua l'opera di messa in sicurezza dell'incrocio "maledetto" da parte della provincia di Latina – spiega La Pegna - dove negli ultimi dati ha visto la morte di persone e di continui incidenti che spesso hanno sfiorato la tragedia. Dopo aver tamponato le buche sulla via carano/cisterna/Aprilia, gli addetti della provincia hanno provveduto a ripulire e rasare le sterpaglie agli angoli dell'incrocio e ripristinato le strisce orizzontali con l'opposizione dello stop sulla via giannottola e parata. Entro fine settimana si provvederà a rendere ancora più visibile la notte, la strada, con l'installazione di appositi segnalatori luminosi  su ambedue le direzioni di marcia. Ritengo dover segnalare, che ancora oggi a distanza di due settimane dell'ultimo incidente, dove sono stati divelti cavi di acciaio di un palo della luce (tra l'altro non a norma), nonché il posizionamento di un palo di sostegno ad una obsoleta probabile pubblicità, il comune di Aprilia, da me sollecitato all' asporto perché pericoloso per la circolazione dei veicoli è ancora presente sul ciglio della strada. Non è tollerabile che la superficialità con cui opera l'amministrazione comunale in materia di sicurezza stradale, in questa parte di territorio e non solo, possa portare a nuove tragedie. Per cui in qualità di amministratore provinciale, rinnovo l'invito al comune affinché provveda a tali incombenze, non ultima quella di "assumere" l'impegno di riportare il tratto di strada a ridosso del piccolo "centro urbano" , come tale e non in maniera "fittizia" in quanto tra la documentazione in possesso della provincia non risulterebbe come tale".