Ammonta a circa sette milioni di euro l'importo dei lavori che il Comune di Fondi vorrebbe effettuare su due scuole: l' "Aspri" e "Maria Pia di Savoia". Nei giorni scorsi la Giunta del sindaco Salvatore De Meo ha approvato i progetti di fattibilità tecnica ed economica. Un passaggio necessario per chiedere alla Regione Lazio un finanziamento che servirebbe a coprire la maggior parte dei costi.
L'opportuntià arriva dall'avviso pubblico per la selezione degli interventi di edilizia scolastica da inserire nel piano regionale triennale (2018-2020). Un mezzo attraverso cui sistemare le scuole del Lazio, visto che gli enti locali, alle prese con le ben note ristrettezze economiche, riescono a far fronte all'ordinaria manutenzione e ad altri lavoretti di certo non strutturali.
Con i progetti che sono stati vagliati dalla Giunta, invece, il Comune di Fondi andrebbe a investire in maniera consistente sia sulla scuola "Aspri" che sulla materna "Maria Pia di Savoia". L'intervento prevede opere di miglioramento sismico, efficientamento energetico e chiaramente di più generale messa in sicurezza.
Per quanto riguarda la scuola "Aspri", parliamo di un plesso nevralgico per il mondo dell'istruzione locale: ospita circa 1.200 unità. Importante anche la scuola "Maria Pia di Savoia", la prima di Fondi, che attualmente ospita circa 450 bambini. Il Comune prevede un investimento da 3,2 milioni di euro. Tra le iniziative, quella di installare pannelli fotovoltaici per rendere autosufficienti gli edifici. Una svolta "green" che va di pari passo con la lotta agli sprechi energetici.