Il Comune di San Felice può rateizzare la restituzione del finanziamento ottenuto dalla Regione Lazio, tramite fondi europei, per la realizzazione della guida del turista "Circe 2.0". Nei giorni scorsi la Giunta municipale ha accettato il prospetto proposto da "Lazio Innova", che prevede una rata all'anno per tre anni, pari a un importo ciascuna di circa 50mila euro. La somma da restituire è infatti di 149mila euro. La restituzione del finanziamento è stata determinata da una serie di criticità evidenziate dall'autorità di Audit. Inutili le controdeduzioni del responsabile del settore in carica all'epoca: al Comune, come ribadito anche dall'avvocato Corrado De Angelis, incaricato di esaminare la documentazione, non è restato altro da fare che dare indietro quanto ottenuto dalla Regione. Anzi, l'Ente ha dovuto riconoscere in tempi relativamente rapidi il debito fuori bilancio per evitare un possibile aggravio delle spese per la maturazione di interessi. Per cercare di limitare l'incidenza sulle casse pubbliche, il Comune ha deciso di rateizzare. Gli ultimi atti saranno inviati, così come i precedenti, alla Procura della Corte dei Conti per accertare la sussistenza di eventuali responsabilità.