Una gara di solidarietà è stata avviata dalla Coldiretti di Terracina in collaborazione con la federazione provinciale per sostenere l'azienda agricola di Elisa Bonora colpita lo scorso fine settimana da un terribile incendio che ha portato alla completa distruzione di oltre 250 rotoli di fieno necessari per nutrire gli allevamenti durante la stagione invernale. Un danno di diverse migliaia di euro, quello subito dall'azienda Bonora, che rischia di compromettere l'andamento dell'intera stagione invernale e che ha visto da subito attivarsi l'associazione di categoria per cercare di fare fronte al problema e sostenere l'attività che si trova a Borgo Hermada. Il direttore della Coldiretti pontina Pietro Greco in collaborazione con la locale sezione dell'associazione hanno dato il via a quella che in Sardegna viene definita la "Sa Paradura", una sorta di sostegno che viene abitualmente concesso tra pastori in difficoltà. Una tradizione antichissima che la Coldiretti ha esportato anche in terra pontina: «Abbiamo lanciato questa gara di solidarietà – ha spiegato Greco – e abbiamo avuto una risposta immediata. Le prime aziende agricole hanno già risposto e alcune cooperative hanno concesso i mezzi che hanno permesso agli agricoltori di trasportare le prime balle di fieno. Abbiamo avuto decine e decine di chiamate di sostegno per l'azienda Bonora e sono certo che saremo in grado nel giro di brevissimo tempo di recuperare questo danno perfino superando il numero di balle andato distrutto a causa dell'incendio». Il coordinamento della raccolta è affidato al segretario di zona Flaminio D'Urso mentre dalla Coldiretti provinciale, come ha ribadito Greco, non si nasconde una certa soddisfazione: «Questa gara di solidarietà ci ha permesso di toccare con mano la grande disponibilità del mondo agricolo di questo territorio, non avevamo dubbi che da un fatto così grave per un'azienda agricola sarebbe nato qualcosa di positivo, un segnale forte per una comunità che, quando necessario, sa stringersi intorno a chi ha bisogno e sa sostenerlo aiutandolo a superare le difficoltà».