L'unione fa la forza, soprattutto in questi momenti di difficoltà per i piccoli enti locali. È questo il principio ispiratore che ha spinto gli enti di Roccagorga e di Roccasecca dei Volsci a fare fronte comune e a unirsi per la presentazione, con la speranza di ottenere un finanziamento, del progetto "Lepini 2.0 - Giovani e Formazione" agli uffici della Regione Lazio, aderendo a un bando che fa riferimento alla Legge Regionale 6 del 1999 "Disposizioni in materia di comunità giovanili", che prevede la concessione di contributi destinati ai giovani per favorire l'organizzazione della vita associativa. Lo stesso bando accoglie la partecipazione di più enti in forma associata. Da qui la decisione del Comune di Roccasecca dei Volsci, tramite lettera del sindaco Petroni, di aderire alla proposta progettuale lanciata da Roccagorga e dal sindaco Carla Amici: "Le politiche giovanili - si legge nella delibera della Giunta di Roccagorga che ha dato il via alla richiesta di finanziamento - rivestono una posizione di centralità, fondata sulla consapevolezza che i giovani rappresentano una risorsa ed una ricchezza indispensabile per la crescita e lo sviluppo anche della comunità locale". Le intenzioni dei due enti, con il Comune di Roccagorga capofila del progetto, sono quelle di promuovere e favorire la realizzazione di iniziative che arricchiscano l'offerta culturale delle città, rappresentino opportunità di riflessione e stimolo, in particolar modo rivolte ai giovani.