Si è svolto il primo incontro tra il nuovo sindaco Paola Villa ed una rappresentanza del Pastificio Paone.
È stata una occasione opportuna per poter rappresentare al nuovo sindaco la complessa situazione legale e gli effetti negativi che essa comporta e potrà ulteriormente comportare sull'andamento aziendale, in mancanza del dissequestro dell'ex opificio, andamento che invece sta vedendo un progressivo aumento del fatturato, un ritorno ad un equilibrio economico e finanziario, ed un ottimo successo del marchio formiano in tutto il mondo.
È stato, infatti, sottolineato come - pur afflitti da una ingiusta e pressante situazione giuridica - i soci supportati dalle maestranze tutte e da un rapporto sempre corretto e propositivo con il Tribunale di Cassino, abbiano saputo con le loro forze, invertire la rotta tornando ad operare su tre turni realizzando anche nuovi investimenti in persone e macchinari, ad ulteriore supporto del positivo sforzo produttivo aziendale in corso.
Con orgoglio è stata anche presentata al nuovo sindaco ed ai suoi collaboratori-che hanno espresso il loro sincero apprezzamento - la nuova linea BIO: una pasta biologica, integrale , realizzata con grani italiani al 100%, da pochi giorni sui mercati e che rappresenta lo stato dell'arte della produzione pastaria del nostro Paese.
Dal punto di vista legale poi, è stato commentato, in merito al sequestro della sede storica dell'azienda, l'atteso favorevole sviluppo legato alla tanto attesa pubblicazione della sentenza della Gran Chambre Europea.
Il sindaco Paola Villa in conclusione dell'incontro ha quindi confermato il suo ampio interesse ad essere aggiornata sulla situazione del pastificio Paone, confermando che la vicenda è tra le priorità dell'amministrazione che si augura possa risolversi presto, sempre nel pieno rispetto delle leggi ma anche degli interessi positivi della collettività».
Il positivo dialogo instaurato continuerà quindi nel prossimo futuro.