Sì alla risoluzione del caso dell'autostrada Roma Latina, ma la vera priorità è la messa in sicurezza del Ministero delle Infrastrutture e trasporti. La nota del Mit: "In relazione al progetto di costruzione dell'autostrada Roma-Latina, si fa presente che ogni azione amministrativa attivata dal Mit sull'opera e' da considerarsi unicamente quale atto dovuto rispetto alla necessita' di tutelare l'Amministrazione da richieste risarcitorie in sede giurisdizionale, e non ha alcuna valenza in relazione alle decisioni politiche sull'infrastruttura, che saranno assunte in un dialogo già programmato con la Regione Lazio, dialogo che auspichiamo possa essere proficuo. Piuttosto, non può più attendere la messa in sicurezza della Pontina. Tantissimi cittadini utilizzano una statale tra le più affollate e pericolose d'Italia. Questo Ministero è già al lavoro per garantire in tempi brevi all'importante arteria standard di sicurezza e di qualità degni di un Paese europeo, rimediando cosi' ad anni di incuria e insipienza politico-amministrativa", chiude la nota del Mit".