Mezzi vetusti, tute invernali assenti, scope e palette spesso rotte o inservibili. Il grido d'allarme dei lavoratori dell'azienda speciale Abc è stato raccolto da Casapound Latina, che ha incontrato alcuni di loro per farsi raccontare quale sia la situazione all'interno dell'azienda comunale che dal 1 gennaio scorso ha preso in carico il servizio di raccolta dei rifiuti a Latina, dopo il fallimento della Latina Ambiente e l'annullamento della gara per esternalizzare il servizio. Oggi i lavoratori, che sono gli stessi della vecchia Latina Ambiente, son costretti a lavorare con gli abiti vecchi, quelli della società fallita. Le tute invernali devono ancora arrivare. Fosse solo questo, però.

Spiega Marco Savastano, coordinatore di Casapound Latina:" È passato un mese da quando abbiamo inviato una raccomandata al Comandante dei vigili urbani di Latina in cui chiedevamo lumi sulla situazione del parco mezzi della ABC. Le notizie trapelate dai giornali e le dichiarazioni dello stesso presidente De Stefano lasciavano intendere che molti dei mezzi in dotazione fossero obsoleti. Per questo avevamo chiesto un controllo che verificasse il buono stato dei compattatori in giro per la città, e l'assenza di rischi per l'incolumità dei lavoratori Abc e dei cittadini. Nessuna risposta è dunque arrivata, pertanto i dubbi restano, avvalorati anche da queste foto che alleghiamo. Mostrano uno dei mezzi con gomme lisce e con liquami che fuoriescono dal cassone. I lavoratori che abbiamo incontrato ci hanno parlato di una situazione effettivamente grave, ma anche di altre criticità come la mancata consegna delle tute invernali (hanno ancora quelle estive della vecchia Latina Ambiente) e di come ogni mattina vadano alla ricerca di scope e palette, spesso assenti o rotte. In attesa di un ipotetico mutuo che deve ancora essere concesso, a fare le spese di questo pressapochismo sono i lavoratori e la città".