Questa volta ci siamo. E' stata chiusa nel pomeriggio di oggi, 14 gennaio, la strada statale 699 nel tratto tra lo svincolo di Frasso e l'innesto sulla strada statale 7 via Appia (svincolo Frosinone/Priverno), in entrambe le direzioni. Il provvedimento si è reso necessario, come è noto, per avviare i lavori di consolidamento del viadotto Anxur, già previsti da diverso tempo ma mai completati. Questa mattina gli svincoli in entrata verso la 699 dell'Abbazia di Fossanova e in uscita verso l'Appia, da e per Terracina, erano ancora aperti ma nel pomeriggio sono arrivati i blocchi, con la relativa segnaletica di deviazione. Lungo l'Appia, sono diverse le Migliare che possono collegare alla 699 per recarsi a Frosinone e comunque nell'entroterra, ma da Terracina cruciale sarà la strada provinciale Frasso, molto utilizzata anche da chi è diretto a Terracina. Non la strada peggiore per quanto riguarda le buche, ma che risulta comunque scarsamente illuminata. Questo stato di cose dovrebbe durare per circa 3 mesi, tempo indicato da Anas per ultimare i lavori al viadotto. La chiusura della Frosinone Mare, insieme all'interruzione della Pontina e al mancato ripristino del ponte sul Sisto, è stata oggetto di una manifestazione di protesta questa mattina. I "Gilet arancioni" hanno di fatto bloccato la Pontina invadendo la carreggiata per protestare contro lo stato disastroso delle infrastrutture viarie.