Pagare i servizi in base a quanto se ne usufruisce. Anche a Cori a breve sarà introdotta la Tarip e l'amministrazione comunale guidata da Mauro De Lillis giovedì 24 gennaio alle ore 17, presso il Teatro Comunale "Luigi Pistilli", incontrerà i cittadini per illustrare la Tariffazione Puntuale dei Rifiuti e il nuovo sistema di raccolta differenziata. Cori raccoglie la sfida lanciata dalla Giunta regionale che a novembre ha approvato il Bando per l'introduzione della Tarip nei Comuni del Lazio entro il 2020. Una piccola ma importante "rivoluzione" che inizierà gradualmente e nella quale la cittadinanza, la cui collaborazione sarà basilare, verrà accompagnata dall'amministrazione Comunale. 

La Tariffa Puntuale si fonda sul criterio della minimizzazione dei rifiuti e sul principio dell'equità: non sarà più calcolata sulla base della superficie dell'immobile e del numero dei componenti familiari, ma sarà definita, oltre che da una quota fissa, in rapporto alla quantità dei rifiuti prodotti. Grazie alla Tarip, quindi, si pagherà il servizio di raccolta rifiuti in relazione al volume della spazzatura indifferenziata conferita, secondo un sistema a tutti gli effetti meritocratico, che premierà i cittadini più diligenti. Ciò comporterà benefici per i singoli utenti in termini di abbassamento della tassa e per la comunità in termini di maggiore differenziazione dei rifiuti, minore produzione di rifiuto secco non riciclabile da avviare a smaltimento e una ricognizione più precisa del territorio che consentirà di individuare con più efficacia evasori ed elusori. Ma come funzionerà? Se ne comincerà a parlare appunto nell'incontro di giovedì.  All'incontro del 24 gennaio, oltre al sindaco De Lillis, interverranno l'assessore all'Ambiente, Luca Zampi, l'assessore al Bilancio, Simonetta Imperia; per la Regione Lazio l'assessore al Ciclo dei Rifiuti, Massimiliano Valeriani, e il consigliere regionale del Pd, Salvatore La Penna.