E sono tre. La notizia dell'ultima ora, che arriva dal Comune di Cisterna, racconta delle dimissioni del segretario generale.
Nel pomeriggio di giovedì infatti, il dottor Andrea Nappi ha rassegnato le dimissioni dalla carica di funzionario apicale dell'Ente. L'amministrazione guidata dal sindaco Mauro Carturan dovrà adesso cercare un nuovo segretario generale, il quarto in soli cinque mesi se il dottor Nappi non deciderà di fare marcia indietro. In serie hanno salutato il comune pontino la dottoressa Gloria Ruvo, Margherita Martino e appunto Andrea Nappi. Se per le prime due l'addio è stato più o meno un fulmine a ciel sereno, per Nappi la situazione è divenuta complicata nelle ultime ore, quando è uscita la notizia dell'indagine per il reato di peculato a suo carico per fatti avvenuti nel comune di San Giovanni Incarico nel maggio del 2017. In quel periodo nel comune ciociaro, sono state assunte 105 persone dall'ente a tempo determinato in concomitanza della campagna elettorale amministrativa, assunzioni fatte senza alcun bando. Per questo, la Procura di Cassino nei mesi successivi aveva deciso di avviare un'indagine, terminata qualche tempo fa con la notifica della conclusione dell'attività di indagine ai diretti interessati, tre tra cui il sindaco del comune di San Giovanni Incarico.
La notizia delle dimissioni del dottor Nappi è cominciata a trapelare nel tardo pomeriggio di giovedì. Qualche ora dopo sull'albo pretorio, è stato pubblicato l'atto di nomina all'avvocato Antonella Farnetti nel ruolo di vice segretario, dopo l'addio di Tiziana Fede per trasferimento. L'urgenza è stata dettata appunto dalle dimissioni di Nappi, che secondo i bene informati, sarebbero avvenute dopo l'incontro con il sindaco Mauro Carturan.
Ma ecco che nel pomeriggio la vicenda registra un'altra svolta: proprio il primo cittadino avrebbe rigettato la ratifica del segretario generale.