Ancora una volta i ragazzi protagonisti e insegnanti nell'ambito delle attività svolte per la Giornata della Memoria a Sabaudia. Ieri l'iniziativa "Vi racconto Auschwitz", che si è svolta nel salone San Francesco. I ragazzi delle scuole medie del territorio, reduci dal Viaggio della Memoria, hanno portato la loro testimonianza. Insieme ai loro racconti, gli altri studenti delle medie degli Istituti "Cencelli" e "Giulio Cesare" e del Liceo Marconi, hanno dato il proprio contributo sul tema esplorando le diverse espressioni artistiche: la musica e la poesia diventano così strumenti catartici, chiavi di lettura sempre azzeccate, rifugio da errori del passato che devono illuminare e guidare l'agire dell'uomo, in ogni ambito e occasione, anche nella semplice quotidianità. «Ancora una volta i giovani insegnano a guardare oltre offrendo spunti di riflessione originali e sempre contemporanei, anche di fronte la storia, anche dinanzi ad accadimenti più grandi di loro – hanno commentato le consigliere Marino e Avagliano, promotrici dell'evento – I ragazzi ci hanno ricordato che è importante non guardarsi indietro ma che è fondamentale osservare il passato per progettare il futuro. Ce lo hanno ribadito ieri parlando dell'Olocausto, della storia, dell'uomo e del nostro presente. A loro il ringraziamento di tutta l'Amministrazione comunale».