I ritardi con cui sono stati eseguiti alcuni lavori di manutenzione stradale al fine di riparare le buche create dalle recenti ondate di maltempo hanno portato il Comune di Pomezia a sanzionare la ditta appaltatrice degli interventi per oltre 40mila euro.

La decisione dell'ente è arrivata dopo il netto peggioramento delle condizioni del manto stradale registrato a margine delle piogge.

«L'amministrazione, ben cosciente della situazione attuale delle strade comunali, ha sanzionato più volte la ditta per i mancati interventi nei tempi previsti della riparazione delle buche stradali così come da capitolato - ha sottolineato, ieri pomeriggio, l'assessore Federica Castagnacci -. Finalmente i lavori di sistemazione delle strade sono ripresi. Nei prossimi giorni partirà anche il rifacimento della segnaletica orizzontale, che non è stato effettuato nella settimana precedente a causa delle condizioni meteorologiche avverse».

La situazione attuale e quella del prossimo futuro è stata commentata anche dal sindaco di Pomezia, Adriano Zuccalà: «Gli interventi non erano più rimandabili e abbiamo dovuto applicare le sanzioni previste dal contratto - ha affermato il primo cittadino -. In questi giorni di maltempo, insieme all'assessore ai Lavori pubblici, abbiamo effettuato diversi sopralluoghi in tutti i quartieri e individuato le strade che più necessitano di manutenzione. Agli stringenti controlli sulla manutenzione ordinaria, successivamente all'approvazione del bilancio che avverrà nei prossimi giorni - ha concluso il sindaco -, si affiancherà il rifacimento completo di diverse strade e marciapiedi della città come via Campobello».