Il bando di gara per affidare l'appalto relativo all'adeguamento della Darsena Nord del porto di Anzio è stato pubblicato nella Gazzetta ufficiale dell'Unione Europea uscita l'altro ieri e in quella della Repubblica Italiana edita nella giornata di ieri. Si tratta, come noto, della fase II del progetto relativo all'ampliamento del porto turistico di Anzio: infatti, la gara ha come oggetto la riqualificazione e l'adeguamento della Darsena Nord del porto, con la trasformazione infrastrutturale della parte più esterna della darsena esistente, compresa tra la diga di sottoflutto e il braccio che delimita la Darsena Pamphili a sud. «L'intervento - si legge in una nota - consentirà il completo ammodernamento dell'attuale bacino portuale con la creazione di nuove banchine e pontili galleggianti e relativi servizi per imbarcazioni e navi da diporto. Verrà potenziata, inoltre, l'attività sportivo velica, con la creazione di nuove aree di ormeggio a terra e in acqua e di un vero e proprio ‘regatta centre'».

Il nuovo piano degli ormeggi, fra le varie cose, prevede un totale di circa 600 posti barca fino a 50 metri completi di posti auto, servizi igienici, isole ecologiche e punti di assistenza.

«L'attività di riqualificazione - prosegue la nota - renderà il Marina di Capo d'Anzio uno dei maggiori protagonisti della portualità mediterranea. Il porto, al centro della città, gode degli esclusivi privilegi della rete portuale turistica Marinedi, di cui fa parte. Il bando di gara è frutto della positiva sinergia tra il Comune di Anzio e la Marinedi S.r.l.».