Riprende l'attività dell'Università Civica "Andrea Sacchi" di Nettuno dopo l'azzeramento dei vertici voluto dal commissario prefettizio Bruno Strati che ha revocato l'incarico al presidente Roberto Fantozzi e alla direttrice Chiara Di Fede dopo il "caso Cappellari", lo storico che ha curato alcuni eventi del calendario dell'Unicivica in occasione delle ultime celebrazioni per il 75esimo anniversario dello Sbarco Alleato sulle coste di Nettuno e Anzio.

Un caso che ha sollevato grandi polemiche, finito anche sui giornali nazionali. «Con l'intento - si legge nel decreto commissariale - di dare continuità al lavoro avviato e della presenza di un contratto di collaborazione con Angelo Pugliese, il Commissario ha disposto che la Dirigente dell'Area Area Servizi Sociali, Cultura e Pubblica Istruzione Margherita Camarda sia incaricata di dare prosecuzione alle attività formative in corso (A.A 2018/2019) presso l'Istituzione Università Civica" Andrea Sacchi" fino al loro termine e che proprio la Camarda si avvarrà, nelle more della definizione del procedimento amministrativo per l'individuazione dei membri esperti del Consiglio di Amministrazione, del Presidente e del Direttore, della collaborazione di Angelo Pugliese, collaboratore di segreteria dell'Università, nonché del personale assegnato all'Area Servizi Sociali, Cultura e Pubblica Istruzione».

A seguito dell'azzeramento dei vertici presentarono le proprie dimissioni Fabio Potenza e Gianluca Fiocco, componenti del Consiglio di amministrazione.