Metti in fila tante piccole tav (la linea ad alta velocità che tiene la politica sui carboni ardenti da mesi) e ottieni un elenco di incompiute da far invidia. E si trovano sparse qui e lì in provincia di Latina a simboleggiare un'incuria negli investimenti che dura da anni ma contro la quale adesso sta per partire una campagna on pochi precedenti. La prossima settimana sciopero generale delle costruzioni e domani conferenza stampa dei sindacati di categoria per riportare al centro dell'attenzione i cantieri mai nati o bloccati in provincia. Complessivamente sono in gioco circa cinquanta milioni di euro e quasi settemila posti di lavoro, di cui seimila per la sola Pontina, 500 per la manutenzione stradale e altrettanti per opere pubbliche medio grandi. Tra queste la bretella di collegamento fra Cisterna e Valmontone, inserita nella stessa gara dell'autostrada Roma-Latina, il completamento della Littorina Gaeta-Formia, l'ingresso della Monti Lepini sulla città di Latina, la cittadella giudiziaria.