Una fiaccolata per ricordare Marzia Fernandes, la 27enne di Aprilia morta lo scorso anno dopo essere stata travolta da un'auto mentre attraversava via Nettunense per tornare a casa dal lavoro. Ieri sera parenti e amici della ragazza si sono radunati all'incrocio tra via Nettunense e corso Giovanni XXIII, hanno acceso delle candele e lasciato volare in aria una lanterna, in ricordo della giovane volontaria dell'Avis scomparsa prematuramente. Una morte la sua, che alimentò polemica sulla scarsa sicurezza di quel tratto di strada, pericolosa per i pedoni sia a causa della velocità marcia sia della poca luminosità in orario notturno. Circostanza questa che aveva convinto l'amministrazione a chiedere fondi alla regione anche per la messa in sicurezza di quel tratto di strada. Un finanziamento ora andato a buon fine e le risorse – 90 mila euro tra risorse comunali e fondi regionali – serviranno anche per installare un nuovo semaforo in prossimità di quell'incrocio pericoloso.