Sono passati quasi due anni da quanto Valerio Catoia e il padre Giovanni, in spiaggia a Sabaudia, salvarono due bambine dal mare. Un gesto eroico per il quale Valerio Catoia ha ottenuto l'attestato d'onore di Alfiere della Repubblica dal Capo dello Stato Sergio Mattarella ed è stato inserito tra i "Nuovi Eroi" nella trasmissione in onda sui Rai 3. Ora anche l'amministrazione municipale ha deciso di onorare Valerio Catoia e il padre Giovanni, capo brigadiere della Guardia di Finanza che in quel giorno, il 12 luglio 2017, era libero dal servizio.
«Tale ricostruzione - si legge nella delibera di Giunta con riferimento al salvataggio - dimostra senza tema di smentita come l'eccezionale atto di coraggio posto in essere dal brigadiere capo Giovanni Catoia e dal figlio Valerio Catoia configuri appieno il presupposto legislativo connesso alla concessione di ricompense al Valore Civile, avendo gli stessi "esposto scientemente la propria vita a manifesto pericolo per salvare persone esposte a imminente e grave pericolo"».
Alla luce di questa analisi dei fatti, la Giunta municipale, all'unanimità dei presenti, ha deliberato di dare il via alle procedure presso il ministero dell'Interno, per il tramite della Prefettura di Latina, per il riconoscimento del Valore Civile a Valerio e Giovanni Catoia. Poiché «il gesto compiuto - si legge nell'atto - costituisce, a convinto giudizio, un esempio di eccezionale e insigne coraggio, di spirito di abnegazione e di straordinarie e alte virtù civiche».