Uniformare il sistema informativo comunale per tutti gli uffici, acquisendone uno che sia anche di più facile comprensione rispetto a quello esistente, col servizio che attualmente è affidato in proroga non tecnica.

È questa la decisione presa alcuni giorni fa dalla Giunta comunale di Ardea, che ha dato mandato al dirigente del competente settore di avviare una procedura pubblica per la selezione del nuovo affidatario del sistema informativo comunale.

Tale scelta ha preso le mosse dallo stato di fatto dei sistemi informativi comunali: i software attualmente utilizzati sono diversi fra i vari uffici e presentano procedure inerenti agli atti amministrativi «troppo complicate e non facilmente consultabili dagli uffici». Di conseguenza, tale situazione, «oltre a rallentare enormemente l'attività amministrativa dei servizi, espone il responsabile della trasparenza e i suoi referenti a denunce e sanzioni pecuniarie».

Tra l'altro, sempre stando alla delibera, «il sistema informativo deve essere unico, anche al fine di poter permettere i dovuti controlli amministrativi dagli organi preposti».

Di conseguenza, proprio nell'ottica di una maggiore trasparenza in tutte le aree comunali - e alla luce della segnalazione della scadenza degli affidamenti dei servizi effettuata dai dirigenti - è arrivata la decisione di dare vita a una uova gara per affidare il servizio.

Una volta espletate le procedure, dunque, si arriverà all'adozione di un nuovo software, unico per tutti gli uffici.