I ragazzi di Onde Vagabonde hanno effettuato un "raid di pulizia" sulle spiagge di Anzio.

«Anche se la nostra filosofia è sempre stata quella di un'espressione più tangibile nei confronti della natura e del world-caring - scrivono sulla loro pagina facebook - in questa società digitale si può cercare di muoversi anche attraverso i social; per cercare di dare l'esempio e viralità a un'iniziativa di nobili vedute come #trashtag. Questo è onde vagabonde per l'ambiente, per il futuro, per cercare di smuovere le cose, per tirare fuori il fuoco radicato nella crepa della coscienza di ognuno di noi. Un'iniziativa che avrà grande sfogo anche nel futuro del nostro team. Stai tuned for the next raid. Un ringraziamento speciale al Comune Di Anzio che ci ha fornito assistenza e i mezzi per la gestione dei rifiuti raccolti».
E' la prima iniziativa ma non l'ultima, visto che annunciano ai cittadini di restare in contatto per il prossimo evento e già più di qualcuno ha dato adesione. «Amo il mare e odio i rifiuti - ha scritto un utente - voglio venire a pulire le spiagge con voi. Grazie ai ragazzi di Onde Vagabonde per la splendida iniziativa».