RiGenerazione Apriliana ottiene ben 16 consiglieri mentre i Giovani Leghisti si consolano con il recordman di voti. Sono questi i dati che emergono dallo scrutinio delle preferenze del Consiglio dei giovani. Ieri la commissione elettorale si è riunita per proclamare gli eletti, assegnando ben 16 seggi a RiGenerazione Apriliana, 3 ai Giovani Leghisti e 2 ad Accademia Apriliana. Questi i ragazzi che entreranno nel Consiglio: Marco Zoboli, Nicolò D'Ignazio, Leonardo Molinari, Samir Taha, Giovanni Di Micco, Federico Papotto, Jessica Margiotta, Francesco Lanzanova, Simone Tedeschi, Alice Sofia Rossetti, Alessio Di Fratta, Simone Padovani, Giulia Di Sciullo, Alessio Polo, Marika Pioggia e Gloria Mastrocicco per RiGenerazione; Federico Pasqualotto, Marika Boi e Martina Cosmi per Leghisti Giovani Aprilia e Cristiano Torre e Flavio Trolese per Accademia Apriliana. I leghisti possono però consolarsi con il bel risultato di Federico Pasqualotto, giovane di Casalazzara che con 63 preferenze è risultato il candidato più votato in assoluto. «Un ottimo risultato, tenendo conto che tra gli aventi diritto solo 708 si sono recati alle urne. Probabilmente - afferma la Lega - è mancata da parte delle istituzioni e del Comune la volontà di promuovere la partecipazione alla competizione, mettendo i giovani nelle condizioni di partecipare numerosi. In bocca a lupo a tutti i consiglieri, in particolare alla lista Rigenerazione Apriliana che ha portato a casa la maggioranza assoluta». Felice del risultato anche il giovane Pasqualotto. «Cercherò di ripagare la fiducia - spiega - che mi è stata accordata  con impegno e lealtà».