Irene, Gilda, Simona, Gabriella, Sonia, Aurora, Maria Cristina, Mirella, Doriana, Laura, Claudia, Antonella, Elena, Maria, Monia, Francesca, Anna e Antonella, Giovanna, Regina. Sono loro le venti donne che domenica 31 marzo a Fondi, nella tenuta Vento di Mare, hanno sfilato in passerella per dire a tutti che il tumore al seno si può sconfiggere. Loro sono la testimonianza vivente di un percorso lungo e tortuoso, iniziato con la notizia della malattia, la tempesta emotiva che ne consegue, e poi le cure, lo stravolgimento di ogni quotidianità, la paura. Anzi no. La paura no. Da qui il titolo dell'evento "La forza delle donne - Io non ho paura", scelto dalla Onlus a Fondi presieduta dalla dottoressa Regina Abagnale. 

La sfilata delle "donne combattenti", come piace definirle alla Onlus, è stata proposta dalla boutique di Anna Rita Esteso di Fondi, accolta da tutte per sensibilizzare e informare sulla patologia del tumore al seno, che colpisce ogni anno migliaia di donne. SI tratta della neoplasia più frequente in assoluto per incidenza nella popolazione femminile, si stima che nel 2018, in Italia, abbia colpito 52.800 donne e per fortuna l'indice di mortalità continua a calare (-0,8% ogni anno), e questo proprio grazie ai progressi della ricerca, della cura, ma soprattutto alla diagnosi precoce.

Insomma, c'erano tutte le ragioni per mettersi in gioco, domenica. Dopo l'apertura della sfilata affidata al coro "Cantate Domino" guidato da Sonia Annunziata, davanti ai quattrocento invitati hanno sfilato le "rondini", come si chiamano tra loro le donne di "Andos". Classe, femminilità, eleganza, coraggio e gioia di vivere nei volti e nell'incedere in passerella, accompagnate da altre dieci donne, indossatrici della Red Carpet Models. E ancora donne sono state le protagoniste dietro le quinte, le make up artist tutte provenienti dalla provincia di Latina: Federica Di Perna, Germana Nazzaro, Roberta Fiore, Alessia Tribuzio, Valentina Marrocco, Valentina Rizzi, Patrizia Di Toro, Federica Cibelli, Simona Ceci e Annarita Longobardo, mentre per le acconciature l'equipe di "Diamoci delle arie" di Simona Captano. Come donna è stata la voce soul che ha accompagnato la serata, quella di Laura Di Russo. 

Tanti i momenti emozionanti. Uno fra tutti, la testimonianza di Sonia Notarbernardino, che sulla sua esperienza ha scritto un libro, "Il mio sorriso la mia forza" tratto dai tanti pensieri messi su carta nel suo diario segreto durante la malattia. 

Andos ci tiene a ringraziare quanti hanno lavorato per la riuscita della serata. I partner della Onlus, che hanno sostenuto l'iniziativa sono l'Azienda agricola L'Ortolano, l'associazione Ferruccio Busoni e il Caseificio Porta Roma. "Un particolare ringraziamento a Lorenzo Nallo per la conduzione della serata, allo Studio fotografico Ciro Gallicola e al video maker Raffaele Marzano" che in un video/reportage racconterà tutta la storia di questo evento".

Ma il grazie più grande va naturalmente a Irene Cardinale, Gilda De Filippis, Simona Fiore, Gabriella De Longis, Sonia Notarberardino, Aurora Di Biasio, Maria Cristina Di Fazio, Mirella Rosato, Doriana Macaro, Laura Borello, Claudia Di Vizio, Antonella Di Trocco, Elena Tortora, Maria Rosato, Monia Recchia, Francesca Pietrosanto, Anna De Simone e Antonella Di Manno.