Proseguono le iniziative per ricordare Daniele Nardi, l'alpinista scomparso tragicamente sul Nanga Parbat mentre tentava l'ascesa alla nona montagna più alta della Terra in inverno, passando per lo sperone Mummery.

Dopo il giorno di lutto cittadino, l'intitolazione della palestra del "Pacifici e De Magistris" e la passeggiata in Semprevisa che ha portato sulla cima dei Monti Lepini oltre 2.500 persone, è la volta della sezione di Latina del Cai, il Club Alpino Italiano, che per il 18 maggio ha deciso di organizzare un evento denominato "4° trekking dei Monti Lepini - prima tappa del trekking in ricordo di Daniele Nardi a cui verrà intitolato il sentiero 710".

L'associazione ha chiesto all'amministrazione comunale di Bassiano, tramite una nota spedita dal presidente Federico Cerrocchi, il patrocinio gratuito per l'iniziativa. L'ente ha accolto la richiesta avanzata dalla sezione provinciale del Cai tramite una delibera della Giunta comunale, che fa riferimento a una delibera del 13 marzo 2017 con la quale si approvava la Convenzione con il Cai - sezione di Latina per l'organizzazione dei percorsi escursionistici e la manutenzione della rete sentieristica e della viabilità minore: "Questa amministrazione - si legge nel documento - si trova favorevole questa iniziativa". L'evento prevede un'escursione a numero di partecipanti limitato con partenze dai Comuni di Carpineto Romano da Pian della Faggeta, e di Bassiano dal Fosso Sant'Angelo.