Anche il comitato Borghi Rurali si attiva per chiedere la rimozione delle siringhe in via Copernico, nelle vicinanze della scuola elementare di  Casalazzara. In questi giorni infatti i responsabili del comitato hanno raccolto le segnalazioni dei genitori e dei rappresentanti di classe. «Da quasi un mese a Casalazzara, la strada adiacente alla scuola elementare, è diventata centro di ritrovo di persone che abbandonano siringhe, dopo il loro utilizzo. Questo fenomeno  spiega il comitato - c'è sempre stato,  insieme all'abbandono di rifiuti, ma mai come adesso dove con cadenza giornaliera vengono rinvenute 4-5 siringhe. Ovviamente i genitori che accompagnano i propri figli si sono da subito allarmati e preoccupati, cercando di trovare una soluzione. Diverse le segnalazioni, magari fatte con troppa enfasi, ma tutti si sono adoperati in buona fede per poter risolvere il problema. Noi rappresentanti di classe insieme al comitato di quartiere Borghi Rurali, ci siamo rivolti ai vigili urbani che si sono adoperati, fin da subito, per far effettuare la pulizia da personale specializzato. Ci hanno anche consigliato di coinvolgere i carabinieri, che per mezzo del comandante di Aprilia, ci hanno garantito, una maggiore presenza e piena collaborazione informandoci anche che erano stati già informati anche dal sindaco. Ovviamente il problema non è ancora risolto, ma insieme stiamo vedendo e studiando soluzioni, per potervi porre fine.  Vogliamo rivolgere un ringraziamento pubblico a tutto il corpo dei vigili urbani, ai Carabinieri, alla amministrazione e a quanti si sono prontamente adoperati. In ultimo vogliamo lanciare un appello a coloro i quali utilizzano le siringhe: non vogliamo fare la solita "ramanzina", sul rispetto dell'ambiente e delle persone, vogliamo solo dirvi che possiamo aiutarvi, aiutarvi a venir fuori dal tunnel della droga, ci sono persone disponibili e preparate per aiutarvi. Potete contattarci attraverso la parrocchia, il comitato, o presso lo stesso comune.