Ancora nessuna soluzione per gli studenti non ammessi al liceo Meucci, scatta la nuova mobilitazione dei genitori degli alunni esclusi.  Mercoledì scorso, durante il consiglio d'istituto, la dirigente scolastica, Laura De Angelis, ha comunicato ai presenti che non c'è stato nessun sostanziale passo avanti per la realizzazione di queste aule. I lavori infatti ancora non sono partiti ed in queste condizioni la preside non può accettare nuovi iscritti, perciò sono partiti delle mail rivolte al Comune e alla Provincia per sollecitare l'inizio dei lavori. In particolare alcuni genitori hanno scritto al sindaco Antonio Terra, da ieri anche consigliere provinciale, per vigilare affinché gli accordi presi a gennaio vengano rispettati. L'assessore all'Istruzione, Elvis Martino, ha spiegato che l'amministrazione comunale ha contattato l'ufficio tecnico provinciale, che ha assicurato che nella giornata di ieri sono partite le operazioni di sgombero dell'area bar, dove dovranno essere realizzate le aule. E questa mattina una delegazione di genitori ha incontrato in Comune il vice sindaco Lanfranco Principi, che ha assicurato che l'amministrazione vigilerà affinché i tempi dei lavori siano rispettati. 

(Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Latina Oggi)