Una testimonianza forte, a tratti cruda quella di Gessica Notaro. Ma importante per i tanti ragazzi che hanno assistito all'incontro, promosso dal Comune di Sabaudia in collaborazione con gli Istituti Comprensivi "Giulio Cesare" e "Cencelli", per sensibilizzare sui temi della violenza di genere, del bullismo, cyberbullismo, dei diritti delle bambine e delle ragazze. Gessica, modella sfregiata con l'acido dal suo ex fidanzato, ha risposto alle tante domande dei bambini e ragazzi. «Dobbiamo capire che solo quando noi diamo importanza a noi stessi e impariamo a volerci bene - ha detto alla platea - tutti gli altri di conseguenza ce ne vorranno. Quindi dobbiamo assolutamente volerci bene. E qualsiasi cosa succeda nella vita di brutto, che non ci piace, che ci fa soffrire, prima o poi passa. Ci vuole solo un po' di pazienza, di costanza, di coraggio. Però alla fine c'è sempre il sole». Accanto alla testimonianza della Notaro, gli interventi degli esperti: l'avvocato del Cts di Latina Sara Mariani, la specialista in psicoterapia Sabrina Melpignano e la psicologa e psicoterapeuta Marina Petrosino. Soddisfatta la consigliera Francesca Marino, promotrice dell'iniziativa: «Vorrei ringraziare quanti hanno contribuito alla realizzazione di questo primo evento, gli intervenuti, gli ospiti che hanno dato il loro contributo e Gessica Notaro per essersi messa a nudo e senza remore aver condiviso la sua dolorosa esperienza. Che sia per tutti un insegnamento di vita. Ringrazio gli alunni e studenti che hanno partecipato, i due dirigenti scolastici Miriana Zannella e Marco Schicchitano, Luca Argentesi e la maestra Laura Elmonetto».